COSA SONO I DOMS?

Ti è mai capitato di sentirti particolarmente indolenzita a seguito di un allenamento?

Ti è mai successo di accusare forti dolori ai muscoli allenati il giorno prima, o addirittura il giorno stesso?

Ti sei mai chiesta cosa siano questi dolori, e se è giusto che tu li abbia?

La sigla DOMS sta per “Delayed onset muscle soreness” che tradotto dall’inglese significa letteralmente “dolori a scoppio ritardato”.

Questi dolori muscolari vanno principalmente ad interessare due categorie di persone:

- I soggetti che si allenano da poco (o addirittura per la prima volta), i quali accusano i DOMS perché, non conducendo uno stile di vita particolarmente attivo, nel momento in cui iniziano a svolgere attività fisica, attivano le fibre muscolari in modo maggiore rispetto a prima, creando uno sforzo che fino a quel momento non c’era mai stato.

- Le persone che si allenano da anni, tra cui gli atleti i quali, pur facendo sport da sempre ed in modo decisamente brillante, sollecitano maggiormente i gruppi muscolari causando i Doms con workout avanzati caratterizzati da metodiche complesse ed intense.

Ma perché i Doms si manifestano dopo l’allenamento?

Perché durante gli esercizi i muscoli si sforzano così tanto da sfibrarsi con tante piccole lacerazioni; queste ultime durano mediamente 2/3 giorni dall’inizio della loro comparsa, il tempo necessario affinché il muscolo si ripristini tramite la fase di compensazione.

Entrando più nello specifico possiamo affermare che DOMS che seguono l’allenamento di grandi catene muscolari come la schiena e le gambe, impiegano più tempo a scomparire, mentre i DOMS che seguono il workout di piccoli muscoli (come tricipiti e retto dell’addome ad esempio), impiegano molto meno tempo ad andarsene perché il muscolo recupera molto più velocemente.

Mentre da un lato i DOMS sono positivi perché danno la piacevole sensazione di aver lavorato bene attraverso sforzi intensi ed essenziali per migliorare il proprio corpo, dall’altro limitano i successivi allenamenti in quanto i muscoli, ancora indolenziti ed interessati dal dolore, non consentono allenamenti ottimali nei giorni seguenti.

Per cercare di limitare l’insorgenza dei DOMS e garantire al corpo un recupero più ottimale, torna utile dare importanza a fattori come:

- Stretching: importante perché ha lo scopo di allungare i distretti muscolari che sono stati interessati nel workout.

- Esercizi ad intensità moderata: utili in quanto danno ai muscoli la possibilità di riposare adeguatamente per tornare ad eseguire i successivi workout nel modo migliore possibile.

- Riposo ottimale: necessario per recuperare le energie spese durante gli allenamenti, e garantire la restituzione della carica giusta per svolgere bene le sedute di workout successive.

Per fare un esempio pratico:

Se Lunedì alleni il dorso, e Martedì accusi forti dolori muscolari alla schiena, non dovrai eseguire ulteriori workout lavorando sui dorsali, ma dovrai orienterai verso un altro gruppo muscolare come ad esempio le gambe, infatti in questo caso il muscolo interessato dai Doms ha bisogno di riposo per recuperare al meglio attraverso i processi di compensazione e supercompensazione (meccanismi alla base della crescita muscolare). E’ chiaro dunque che se alleni un muscolo indolenzito, impedirai allo stesso di ripristinarsi al meglio.

Dai inoltre importanza alla tipologia di dolore che avverti, e al tempo che il dolore impiega per passare del tutto; questo perché se continui ad avvertire indolenzimenti vari dopo una settimana o dieci giorni, significa che forse hai esagerato e hai accusato una contrattura senza accorgertene; di conseguenza, il dolore provato non riguarda l’allenamento muscolare in se, ma qualche tendine o legamento. Tieni presente che i Doms non derivano da infortuni vari, né tanto meno dall’acido lattico presente nei muscoli (sfatiamo anche questo falso mito).

Capisci bene dunque che l’allenamento non va fatto a caso, ma va impostato con criterio.

Se vuoi iniziare a fare sul serio, noi possiamo aiutarti.

Fai il primo passo e scrivici a: contattaci@passionefitness.it

Angela ed Elena Manfredi

Fondatrici ed ideatrici di Passione Fitness